Tab social
Spazio Soci
 

La storia

La nostra storia ha origini lontane.

La configurazione attuale della nostra Banca deriva da un lungo processo che ha visto l’aggregazione di altre BCC del territorio, ognuna delle quali ha conferito il proprio bagaglio di identità storica e culturale.

1901: prima esperienza di Credito Cooperativo in provincia di Pavia, nel centro di Codevilla: un gruppo di venticinque soci fondatori, guidati dall’arciprete don Ferdinando Lasagna sulle orme tracciate dai padri fondatori, costituirono la Cassa Rurale di Depositi e Prestiti di San Pio.
Fu la loro grande lungimiranza nel saper interpretare i segni dei tempi che ha permesso di dar vita ad una banca che negli anni ha raggiunto dimensioni più “corpose” in grado di affrontare meglio, e con determinazione, un mercato sempre in forte competizione. Gli ideali e i principi di allora sono
gli stessi che ancora oggi Banca Centropadana porta avanti.

1971:
fusione tra le piccole Casse Rurali di Guardamiglio, Maleo e Meleti con la creazione della Banca di Credito Cooperativo del Basso Lodigiano.

1998: fusione tra la Banca di Credito Cooperativo del Basso Lodigiano e la consorella di San Colombano al Lambro: creazione della Banca di Credito Cooperativo del Basso Lodigiano e dei Colli Banini. A quel tempo la nuova BCC contava 15 filiali.

1999: incorporazione della BCC di Copiano

2000: incorporazione BCC dell’Oltrepo Pavese.

1 ottobre 2000: nascita di Banca Centropadana
I numeri, grazie a questa operazione, si sono fatti ancora più consistenti con 22 filiali distribuite su più di 80 comuni, 4mila soci e ben 175 collaboratori.

Negli ultimi anni Banca Centropadana è cresciuta in modo significativo:

1 giugno 2013: fusione per incorporazione della BCC di Creta Credito Cooperativo Piacentino.

1 aprile 2014:
giunge a termine il processo di acquisizione di Banca Farnese e dello sportello di Milano di Carife.
Centropadana acquisisce una presenza forte nel territorio piacentino e apre le proprie porte nella più importante piazza finanziaria italiana.

2015:
Con l’obiettivo di garantire il migliore presidio del territorio in termini di vicinanza alle comunità, di processi commerciali, del credito e dei controlli, vengono istituite Aree Territoriali, con il compito di monitoraggio e di supporto al lavoro delle filiali.

2016: Banca Centropadana cambia la propria sede legale: da Guardamiglio, la Direzione e gli Uffici Centrali vengono trasferiti a Lodi, in Corso Roma, 100, presso Palazzo Ghisi Sommariva, oggetto di un’importante opera di restauro a cura dell’Istituto.